dattiliografie e ciclofonie – hommage à R. Roussel (2007)

 

Dattiliografie e ciclofonie è un progetto che prolunga in altre direzioni le sperimentazioni avviate con le skiagrafie. La scrittura degli anelli tramite la proiezione delle loro ombre è un tentativo di costruzione e di proiezione grafica del metallo in cui il materiale scompare divenendo immagine.

Parallelamente, la costruzione di una bicicletta alle cui ruote sono stati tolti alcuni raggi e sostituiti con delle corde pizzicate da plettri fissati sul telaio, ha visto nascere il ciclofono, sorta di “macchina meravigliosa” sonora a intonazione non temperata.

Il video, infine, realizzato attraverso la tecnica del montaggio di una sequenza di fotografie e la ripresa sonora del ciclofono, mostra delle interrelazioni patafisiche tra una combinatoria dattiliografica e un’esecuzione ciclofonica.

Un omaggio all’opera quanto mai complessa di un autore straordinario come R. Roussel.